Giovedì del Gusto Autunno 2019 Pontedera programma completo edizione speciale dal 14 novembre al 12 dicembre

Giovedì del Gusto Autunno 2019 Pontedera programma completo edizione speciale dal 14 novembre al 12 dicembre



Data

12/12/2019


Ora

20:30 - 23:00


Luogo

ristorante pizzeria Rewind - via Verdi,11 - Pontedera


Di Enrico Bimbi

Curatore per il Comune di Pontedera de I Giovedì del Gusto Autunno 2019

Amici del Gusto

Fantastici, favolosi, straordinari!!! Ecco a voi la programmazione dei Giovedì del Gusto, promossi dall’assessorato allo Sviluppo economico di Pontedera guidato dal vicesindaco Alessandro Puccinelli, quest’anno veramente col botto. Abbiamo alzato l’asticella e messa al massimo dell’elevazione. Tutto è dipeso dall’eccezionale successo di Terricola enoica che per la prima volta ha piazzato non uno, ma addirittura due vini nell’olimpo dei mitici Tre Bicchieri del Gambero Rosso. Era il caso di festeggiare. “I Giovedì del Gusto” è sempre stata manifestazione attenta alle evoluzioni del territorio e anche questa volta non poteva mancare di celebrare questo momento storico. Avete capito bene, i due Tre Bicchieri saranno degustati e festeggiati nella rassegna. Si tratta dell’Auritea, potente ed elegante Cabernet Franc della Tenuta Podernovo e del VignaAlta di Badia di Morrona, superbo Sangiovese, il primo di qualità, nato negli anni 90 e poi diventato icona (e da ora lo sarà ancor più) della nuova Doc Terre di Pisa. Tutte le serate si sono allineate verso l’alto ed il risultato e quello che potete vedere. Quattro appuntamenti stellari da non perdere, due di Novembre e due di Dicembre. Tutte le cene iniziano alle 20,30

Si parte alla grandissima il 14 novembre all’Orologio Bistrot dei Fratelli Bernardini, tel. 0587.290675, costo 40 euro.

Patron Massimiano Bernardini

 

Cena a tutto tartufo Bianco

che affianca la Chianina, ma troviamo anche i porcini. Carne Chianina spettacolare in quanto il locale è dotato di frigo stagionatore che consente frollature prolungate, a tutto vantaggio del sapore e della tenerezza. Insomma si celebra le eccellenze gastronomiche della Toscana, di fronte alle quali non potevamo che abbinare grandi vini. Infatti protagonista nei bicchieri è il Podere Pellicciano Agrisole di San Miniato, azienda che vanta un parco produttivo molto pregiato e che interviene con i vini più prestigiosi. Ai fornelli chef Davide Fornai.

Chef Davide Fornai

Partiamo con una tartara di Chianina al tartufo Bianco unito al Mafefa Rosa 2018, un buon rosato da uve Sangiovese, Malvasia Nera e Canaiolo. Poi il must per il Magnatum Pico: spaghettini chitarra al tartufo Bianco. Divertente e di spessore l’abbinamento con un Trebbiano molto particolare in quanto macerato sulle bucce per 100 giorni per poi affinarsi nel cemento ed infine nel vetro della bottiglia. Passiamo al secondo: tagliata di Chianina (super frollata) con porcini e tartufo Bianco (e cosa si vuole di più). Per questo piatto togliamo dalla Cantina del Podere Pellicciano un po’ di bottiglie della selezione, un bellissimo Sangiovese della vendemmia 2015 fermentato a temperatura controllata (circa 24 gradi) per poi essere trasferito in barrique per la malolattica e per l’affinamento.

Per la chiusura del cuore caldo fondente ai frutti di bosco, metteremo nei bicchieri una sorpresa da fuori regione.

Il 21 novembre tutti al ristorante Aeroscalo, tel. 0587.52024, costo 40 euro. Serata megagalattica dedicata alla celebrazione dei Tre Bicchieri conquistati dall’Auritea Igt 2016, un Cabernet Franc dall’eleganza e potenza che destano meraviglia.

A produrlo è Podernovo di Terricciola, tenuta scelta dai Lunelli, i signori dello spumante Ferrari (premiata come prima casa di bollicine al mondo nel Campionato ad esse dedicato) per realizzare grandi rossi. L’Auritea sarà affiancato da altri quattro prodotti Lunelli con una successione eccezionale. Andiamo al dettaglio e vediamo l’apertura come benvenuto con il Ferrari novità Maximum Blanc de Blancs (scelto come protagonista di recentissimi grandi eventi dell’eccellenza italiana, come il varo di Luna Rossa e la celebrazione degli Oscar del Cinema Italiano).

Ferrari Maximum Blanc de Blancs

Che bell’inizio!! Poi passiamo alla produzione terricciolese partendo dall’Aliotto Igt 2016, passando dal sontuoso Teuto Igt 2015 e il pregiatissimo Auritea. Infine dalla tenuta umbra dei Lunelli, Castelbuono, arriva un super nettare per chiudere in bellezza: Passito di Montefalco Sagrantino Docg 2014. Ed ora sbalorditevi anche per la sequenza gastronomica. Qui siamo nel locale più storico di Pontedera. Nella famiglia Marianelli si sono passati da generazione a generazione quei segreti della cucina di una volta, oggi quasi perduti. Francesco e la figlia Silvia fanno meraviglie ai fornelli,

Chef Francesco Marianelli

specie se lavorano sulla tradizione e sulla cacciagione (quella buona!!). E questa era la serata giusta per dare libero sfogo a tutto il loro sapere. Stropicciate gli occhi e guardate che po’ po’ di proposta: Acquacotta ai funghi Porcini (per l’Aliotto), pappardelle colombaccio e cavolo nero (per il Teuto), Lepre in umido con erba saltata (per l’Auritea). Infine per il dolce, in abbinamento al Sagrantino Passito, ci affidiamo alle mani sapienti di Gianni Gambicorti di Chocolatl. Si tratta della Sacher torta, un dolce che Chocolatl realizza in modo così strepitoso da far concorrenza alle più famose pasticcerie viennesi.

Il terzo appuntamento è per il 5 dicembre al ristorante cacioCavallo, tel.0587.213670, costo 38 euro. Altra serata che a chiamarla spettacolare non gli si rende piena giustizia. Qui si celebra il premio Tre Bicchieri del Gambero Rosso al Sangiovese VignaAlta Terre di Pisa Doc 2016

prodotto dalla Badia di Morrona a Terricciola, Tenuta storica della famiglia Gaslini Alberti. Ma non sarà solo VignaAlta perché Badia presenta in questa cena tutti i vini super top, una esibizione che lascia a bocca aperta. Tornando al Vigna Alta, abbiamo pensato che se il binomio toscano Sangiovese/ carne di manzo è la pratica di tradizione che garantisce appagamento e che quindi è bene percorrere, per un super Sangiovese è opportuno unirsi ad un super piatto di Manzo: il Filetto alla Wellington. È un piatto must dell’alta cucina molto impegnativo per chiunque ma in questo locale troviamo ai fornelli il patron Mariano Lisa,

Chef Patron Mariano Lisa

un cuoco di grande esperienza, competenza e capacità professionale. È sicuramente la persona giusta per farci gustare questo piatto che prevede il filetto avvolto in una pasta sfoglia con una intercapedine di salsa di fungi e prosciutto crudo. Scorrendo a ritroso troviamo un primo piatto che fa la spia sulla formazione partenopea del cuoco: Fusilli della casa al ferretto con le spuntature di maiale. Un piatto succulento adatto per assorbire i tannini del taglio bordolese (Cabernet Sauvignon e Franc e Merlot) dell’imperioso N’Antia 2016, l’altro grande cru in rosso di Badia.

N’Antia Badia di Morrona

L’inizio della cena è con il bianco più prestigioso di Badia: La Suvera Igt 2018. Nei piatti chef Mariano presenta alcuni sapori di difficile abbinamento a meno che non si utilizzi un bianco dalla grande persistenza ed aromaticità come La Suvera, vino che vede lo Chardonnay (in barrique) fondersi con i più freschi Viognier e Vermentino. Ecco l’inizio in quattro gusti: ai fegatini, al lardo di colonnata, al caciocavallo acciugato, ai funghi porcini. Finale all’altezza con la torta di zucca e pasta di mandorle ed un bicchiere di VinSanto del Chianti 2012, altra eccellenza che nasce dall’ ammostamento di uve appassite di Trebbiano, Malvasia e Colombana che fermentano con pazienza in caratelli di rovere, dove permangono per almeno 4 anni.

La rassegna termina il 12 Dicembre da Rewind, ristorante pizzeria wine-bar, tel. 0587.54172 costo 33 euro. Cena a tutto tartufo Bianco.

Altro spettacolo puro in locale che ha la sua forza nell’abilità dell’arte della lievitazione e della pizza. I patron del locale sono i fratelli Saviano,

I Fratelli Raffaele e Arturo Saviano

con Arturo, maestro pizzaiolo e panificatore eccelso e Raffaele, provetto sommelier che contagia con la sua passione enoica e che diverte se stesso e i clienti con selezioni vini fuori dal comune. La cena inizia con sapori al tartufo Bianco in tre assaggi: carpaccio di Angus, provola in bruschetta, Lardo di Colonnata (con miele e gherigli di noce). Una bella apertura che ci permette di degustare l’ottimo spumante rosato Brut Brusio d’Era, prodotto da uve Sangiovese da Le Palie di Peccioli, azienda virtuosa che sta inanellando riconoscimenti e consensi importanti. Da bravi partenopei i Saviano presentano una pasta artigianale di Gragnano, le Tripoline, adattissime ad ospitare le preziose lamelle del tartufo bianco. Le Palaie vantano nel parco produttivo un bianco di spessore che sposa a nozze la pasta al tartufo e potevamo noi non farvelo degustare? Si tratta di una vinificazione in purezza di Viognier (vendemmia 2018) che affascina già dal colore dorato ed intrica con aromaticità tropicale e agrumata per soddisfare nella lunghezza finale (prerogativa indispensabile per inseguire la persistenza del tartufo).

Viognier Le Palaie

Subito dopo è il momento per Arturo di sfoggiare la sua abilità di pizzaiolo. Ecco allora tre assaggi di pizza sempre ricoperti dal Tuber Magnatum Pico (nome scentifico del tartufo Bianco). Una successione di sapori che partono dal una classica al formaggio (dove il tartufo si esprimerà al meglio) per poi celebrare due farciture tradizionali, una pisana e una napoletana. Quindi Pisana al tartufo Bianco e salsicce, friarielli e tartufo Bianco. Sapori in crescendo che ci permettano di chiudere in bellezza con un gran bel rosso de Le Palaie: Sagrestano Igt 2013 (Sangiovese e Alicante affinato in legno per 12 mesi). Sul dessert, Passione di Rewind, ci degustiamo una eccellenza extra regione: Recioto di Gambellara Passito Docg 2014.

Chi vuole partecipare a queste fantastiche serate, prenoti il prima possibile nell’apposito spazio scrivendo sulla casella informazioni la serata o le serate desiderate. In alternativa potete telefonare direttamente ai ristoranti scelti.

Saluti con gusto

Prenota questa cena






Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi