Tignanello ed altri grandi vini per la Rassegna Eccellenza carni del Mondo dai Fratelli Bernardini a Pontedera

Tignanello ed altri grandi vini per la Rassegna Eccellenza carni del Mondo dai Fratelli Bernardini a Pontedera



Data

14/12/2017 - 08/02/2018


Ora

20:30 - 23:00


Luogo

Ristorante Fratelli Bernadini - Via Roma, 100 - Pontedera


Di Enrico Bimbi

Amici del Gusto

Anche i Marchesi Antinori con il mitico Tignanello, il vino che ha fatto la storia della Toscana enoica, per conoscere e degustare le carni più buone al mondo. Quattro serate straordinarie accompagnate da grandi vini promosse dal Comune di Pontedera. Si tratta della rassegna “Eccellenza Carni del Mondo” che si svolgerà in quattro tappe al ristorante Fratelli Bernardini di via Roma a Pontedera, considerato posto cult per la degustazione delle carni. Una sorta di appendice alla manifestazione Giovedì del Gusto d’Autunno 2017 che chiudono il 7 dicembre con il tema eccellenza carni del modo mettendo a confronto il Fassone Piemontese e l’irlandese del Nord. Una tematica vasta che non poteva essere esaurita in una sola serata, ecco che si è reso necessario metterne in programma altre 3 di grandissimo livello. Gli altri appuntamenti sono: 14 dicembre 2017, 18 gennaio 2018, 8 febbraio 2018.

Per prenotare: ristorante Fratelli Bernardini tel.:0587290675 o in risposta a questa mail nell’apposito spazio riservato alle prenotazioni lasciando un recapito telefonico

Il Programma completo:

Giovedì 7 dicembre: costo 35 euro. Eccezionale ultimo appuntamento dei Giovedì del Gusto, nonché primo delle Eccellenze carni del Mondo. Fassone Piemontese e Irlandese del nord con i grandi vini di Tempranillo della Pietro Beconcini. Le info di questa serata sono state già pubblicate in questo blog nella presentazione dei Giovedì del Gusto di cui allego il collegamento.

https://www.blogdelgusto.it/evento/giovedi-del-gusto-autunno-2017-programma-16-11-aeroscalo-23-11-la-rosmarina-30-11-caciocavallo-7-12-fratelli-bernardini

Giovedì 14 dicembre: costo 35 euro. Dedicato alla Cinta Senese, indiscussa eccellenza suina mondiale orgoglio della nostra terra. I piatti che più ne esaltano le caratteristiche del grasso struggente e del sapore unico saranno proposti dalla cucina dei Fratelli bernardini. Nei bicchieri un grande realtà che ci permetterà di meglio conoscere il mondo della biodinamica, metodo non solo dagli aspetti salutistici importanti ma determinante per la qualità e per l’identità territoriale e del vitigno. Si Tratta della Cosimo Maria Masini di San Miniato. L’enologo Francesco de Filippis ci farà immergere nel autoctono toscano per antonomasia, il Sangiovese, facendo degustare il Chianti, il Nicole e per il top Aziendale Cosimo, addirittura una fantastica miniverticale. Chiude il Vinsanto Fedardo. Il Menu: Porchetta della casa con flan di patate, Ravioli in sfoglia di cacao ripieno di ricotta di pecora e arancio al ragù di Cinta, Tagliata di Cinta su letto di soncino, scaglie di pecorino di fossa e cipolla caramellata, semifreddo al croccante.

Giovedì 18 gennaio 2018: costo 35 euro. Torniamo alla eccellenza bovina con il confronto tra il bovino della Foresta Nera e la Tomahawk, carne deliziosa dal suggestivo aspetto scenografico delle bistecche giganti che ricordano appunto l’ascia degli indiani, da cui prende il nome, per la parte di osso lungo e scoperto (quella in foto nel manifesto in alto a destra). Grandi vini di casa nostra è il titolo enologico dedicato a Pieve de’ Pitti di Terricciola. Sergio Gargari inizierà la degustazione dei suoi vini proponendo un Trebbiano molto particolare di vendemmia tardiva, il Tribiana, per poi passare al Syrah Scopaiolo, Chianti Superiore Cerretello e il pregiatissimo Sangiovese Moro di Pava 2009. Chiude il Vinsanto sempre della vendemmia 2009. Menu: Battuta al coltello di Foresta Nera, tacconi della casa al ragù di Tomahawk, Bistecca gigante di Tomahawk, Brasato di Foresta Nera, torta di pere, noci e cioccolato.

Giovedì 8 febbraio 2018: costo 50 euro. La grande serata dedicata ai Marchesi Antinori e al mitico Tignanello non poteva che incontrare l’icona dei bovini italiani e toscani, la Chianina, che si confronta con un’altra icona mondiale: l’Angus Scozzese. In una sorta di galà celebrativo che inizia con buffet di benvenuto di mini tartare e parmigiano per degustare le pregiate bollicine Montenisa Brut Cuvèe Royale. A tavola con i grandi Rossi Antinori si parte con il Chianti Classico Peppoli Docg 2015 e nel piatto carpaccio di Chianina con misticanza di verdure, spuma di cavolo rosso e perle di balsamico. Cresciamo in spessore con il Chianti Classico Villa Antinori Docg 2014 abbinato ai paccheri al ragù di Angus. Non ci resta che fare il favoloso confronto di bistecche delle due razze bovine, abilmente cotte alla griglia del camino, e nei bicchieri il leggendario Tignanello per una apoteosi del gusto. E dopo il re Tignanello concludiamo con una bavarese agli agrumi per dare freschezza al palato prima del caffè.

Prenota questa cena






Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi